PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

 

 

Il Progetto "900 e oltre" si pone in coerente prosecuzione delle precedenti annualità, continuando negli scandagli su tanti aspetti del 900 che sviluppano argomenti e tematiche e insieme ne arricchiscono gradualmente il ventaglio delle presentazioni.

 

Come detto fin dall'inizio, verranno trattati argomenti, fenomeni, figure di pensatori scrittori autori le cui opere e manifestazioni non soltanto hanno caratterizzato la generale cultura multiforme (perfino contraddittoria) del secolo scorso ma hanno anche determinato o preparato esperienze, ricerche, riflessioni attuali. E pure qualche occasionale ricorrenza offre spunti rilevanti, al riguardo. La rassegna si nutre di temi storici quali le vicende dei Partiti e dei movimenti politici, le vicende della "Shoah" e fenomeni socio-culturali derivati dalla prima guerra mondiale, trattati in forme originali per indagine e modalità di presentazione. E il panorama si allarga al fenomeno delle migrazioni, e a richiamare attraverso parole e concetti -miti e utopie- temi che oggi sono oggetto ed espressione di considerazioni e giudizi storico-critici sia di perduranti aspirazioni sia di critico superamento sia di definitiva ripulsa.

 

E vengono rievocate le figure di altri "Maestri" certamente "venerati", anche se non necessariamente da tutti. Dello sterminato campo di esperienze artistiche si propongono da un lato un'organica scelta di opere teatrali di Pirandello, dall'altro tre fortunate opere di autori veneto-polesani messe in scena da Compagnie locali. E la musica viene trattata in due cicli di diversa materia e di grande interesse: negli svolgimenti più importanti della musica italiana dal melodramma alle avanguardie, e nelle evoluzioni della musica "rock" pervasivamente diffusa nel mondo occidentale. Il capitolo del cinema si articola, con impostazione criticamente rilevante, su grandi registi, sulla storia del cinema italiano e su film come fonti di documentazione e riflessione su storie e vicende dell'ultimo 900. Arte "al femminile", grandi Musei, Beni culturali indicano specifiche e significative esperienze artistiche e richiamano le dibattute questioni della conservazione e salvaguardia, e della valorizzazione dell'inestimabile patrimonio della nostra civiltà. Grandi temi scientifici, e altre "voci" sulle Religioni evidenziano l'importanza da un lato di nuove conoscenze e nuovi saperi, dall'altro di credenze e dottrine dalle tradizioni millenarie.

 

Altri scrittori e poeti, variamente e comunque importanti, offrono voci e parole che portiamo, magari inconsapevolmente, nel nostro pensare, e soprattutto sentire, la vita, il mondo. Un angolo è dedicato, con modalità complementari, a personali letture di opere scelte a gusto dei lettori proponenti. E libri "nuovi" appena pubblicati corroborano e attualizzano vari aspetti culturali riannodati in qualche modo al 900. Infine, novità di quest’anno, verrà realizzato un archivio digitale del Progetto ’900 tramite la creazione di un sito internet in cui inserire i testi delle conferenze e delle lezioni tenute, sia per abstract che integralmente, brevi

filmati delle medesime, altri contenuti audiovisivi e musicali. Il sito funzionerà, anche, come blog permettendo una maggiore interazione con l’utenza. Anche questo programma è condotto sul filo di scelte, "tagli", impostazioni parziali e anche soggettivi; per altro, assommandosi e intrecciandosi ai precedenti del 900 passato prossimo offre ulteriori dati e conoscenze, e più definiti tratti di riflessione sul 900 di un "ieri" che è tanto -ancora- presente nell' "oggi" che viviamo, spesso in forme e modi indifferenziati quando non effimeri e disorientanti. Chissà se qualche filo si dipani, confortandoci nella lettura di una realtà odierna tanto magmaticamente mutevole e nella percezione delle schegge di futuro che ci inquietano....

Come negli anni 2015, 2016 e 2017 anche nel 2018 il Progetto vede impegnati come relatori esperti locali qualificati e si avvale di preziose collaborazioni esterne.

                                                                                                                                                                                     PER IL GRUPPO IDEATORE

                                                                                                                                                                                              Prof. Antonio Lodo

 

 

antonio lodo

contattaci

Submitting Form...

The server encountered an error.

messaggio ricevuto

dove siamo

aperture invernali: lun - ven 8.30 - 12.30 e 16.15 - 20.15

aperture estive: lun - ven 8.30 - 12.30 e 17.30 - 19.30

Viale Trieste 29, 45100 Rovigo

recapiti telefonici: 0425-25566

347-5946089 349-4955818

© 2019 ARCI Rovigo | ottimizzato per PC, SmartTV, Smartphone, Tablet | design e webmaster: Massimo Bergamini |          rovigo@arci.it